Loading...

Green pass: cosa dobbiamo appuntarci in agenda

0
Loading...
Loading...

Covid-19

Il green pass diventa obbligatorio dal prossimo 6 agosto 2021. In particoalre alcune attività potranno essere svolte solo da chi ha la certificazione verde che dovrà provare la somministrazione di almeno la prima dose (validità 9 mesi dalla seconda dose) o la guarigione dall’infezione (validità 6 mesi), o ancora l’effettuazione di un test molecolare o antigenico rapido con risultato negativo (con validità di 48 ore).

A cosa serve il green pass?

Dal prossimo 6 agosto servirà per mangiare al tavolo al chiuso in bar e ristoranti, per partecipare a spettacoli aperti al pubblico, eventi e competizioni sportive; per visitare musei e mostre; per andare nelle piscine e nelle palestre; per fare sport di squadra, andare nei centri benessere, anche all’interno di strutture ricettive, limitatamente alle attività al chiuso; per recarsi a sagre, fiere, convegni e congressi. Risulta obbligatorio anche in sale gioco, sale scommesse, sale bingo e casinò, ed ancora nei centri termali, nei parchi tematici e di divertimento, nei centri culturali, nei centri sociali e ricreativi, limitatamente alle attività al chiuso e con esclusione dei centri educativi per l’infanzia, i centri estivi e le relative attività di ristorazione. Sarà necessario anche per i concorsi pubblici.

Ai titolari o ai gestori dei servizi e delle attività spetta verificare che l’accesso avvenga nel rispetto delle prescrizioni. In caso di violazione si rischia una multa da 400 a 1.000 euro sia a carico dell’esercente sia dell’utente.

Al momento per viaggiare su treni, metro e bus non servirà il green pass. Il tema verrà definito dal governo a breve in un’altra riunione.

Loading...
Loading...