Loading...

Diffonde il Covid: uomo vietnamita condannato a 5 anni

0
Loading...
Loading...

Fuga dal carcere

Un uomo vietnamita è stato condannato a cinque anni di carcere per aver infranto le regole di quarantena del suo Paese e aver trasmesso il Covid-19 a diverse persone.

Le Van Tri, 28 anni, è stato dichiarato colpevole di “diffondere pericolose malattie infettive ad altre persone” dopo aver viaggiato a luglio nella sua provincia natale di Ca Mau (sud) da Ho Chi Minh City nel mezzo del picco dell’epidemia, secondo una decisione presa pubblico sul sito web del tribunale locale. Il giovane è stato accusato di non aver rispettato la sua quarantena domiciliare obbligatoria di 21 giorni quando è arrivato a Ca Mau, una regione all’epoca relativamente incontaminata dal virus, ed è risultato positivo al Covid-19 il 7 luglio.

“La violazione da parte di Tri del regolamento sulla quarantena medica domiciliare ha provocato l’infezione di molte persone con Covid-19 e la morte di una persona il 7 agosto 2021”, secondo la sentenza del tribunale. Secondo i media statali, otto persone sono state infettate a causa sua. Dopo aver mantenuto basso il numero di casi lo scorso anno, il Vietnam sta ora affrontando il suo focolaio più grave di Covid-19. Il paese ha più di 540.000 infezioni e più di 13.000 morti. La stragrande maggioranza dei casi è stata registrata dalla fine di aprile. La capitale Hanoi, così come Ho Chi Minh City, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, sono state sottoposte a severi blocchi negli ultimi mesi.

In Vietnam, diverse persone sono già state condannate per aver diffuso il virus. Un uomo di 32 anni di Hai Duong (nord) è stato condannato a 18 mesi di carcere a luglio e un assistente di volo della Vietnam Airlines a due anni di carcere a marzo sospeso per lo stesso motivo.

Loading...
Loading...