Loading...

Bonus bebè, fino a 160 euro al mese per le neomamme: ecco chi può richiederlo

0
Loading...
Loading...

Bambini Incidenti Domestici

Sulla Gazzetta Ufficiale è arrivato il decreto attuativo del bonus per le neomamme. Le famiglie che hanno avuto o hanno adottato un bambino tra il primo gennaio 2015 e il 31 dicembre 2017 potranno richiedere un assegno da 960 euro per figlio. Ma il loro reddito Isee dovrà essere inferiore a 25mila euro. Per le famiglie che hanno un reddito inferiore a 7mila euro il bonus viene raddoppiato fino a 1.920 euro. In sostanze le neomamme, che rientrano nei parametri previsto dal nuovo decreto per il bonus bebè, possono avere assegni da 80 o 160 euro al mese. Il decreto inoltre prevede che l’Inps ha a disposizione 15 giorni di tempo per preparare i modelli tramite cui le famiglie possono inviare la domanda per accedere al bonus. Il genitore o il rappresentante legale del bimbo dovrà inviare la documentazione atta ad accertare la presenza dei requisiti necessari per ottenere il bonus. L’Inps avrà il compito di visionare la domanda e valutarne l’idoneità.

 

Dopodiché la stessa Inps procederà al versamento del bonus mensilmente a partire dal giorno di nascita o di ingresso del bimbo nel nucleo familiare (in caso di adozione), fino al compimento del terzo anno di età o fino al terzo anno di ingresso nel nucleo familiare. La domanda deve essere presentata entro 90 giorni dalla nascita o dall’ingresso nel nucleo familiare del bimbo, oppure entro 90 giorni dalla pubblicazione del decreto (cioè il 10 aprile). Se la domanda non venisse fatta entro questi termini, l’erogazione dell’assegno partirà solo a partire dal mese di presentazione della richiesta, ed i mesi precedenti verrebbero persi.

Loading...
Loading...