Loading...

Champions, Real Madrid-Juventus: dove vedere il match in diretta tv streaming

1
438
Paul Pogba
Loading...
Loading...

Paul Pogba Juventus

Real Madrid-Juventus è la partita di ritorno della semifinale di Champions che si disputa mercoledì 13 maggio 2015 al mitico stadio Bernabeu. La squadra allenata da Massimiliano Allegri parte dal 2 a 1 dell’andata che dovrà difendere con le unghie e con i denti ma certo non sarà facile farlo in casa delle merengues, trasformate per l’occasione in una sorta di fossa dei leoni. Allegri potrà contare anche sul ritorno di Paul Pogba che ha recuperato dall’infortunio. Queste le probabili formazioni di Real Madrid-Juventus. L’ultima vittoria della Champions da parte dei bianconeri risale al lontano 1996, in piena epoca Lippi. Era quella la JUventus di Vialli, Del Piero e Ravanelli, che dopo l’1 a 1 con l’Ajax nei tempi suplermentari, riuscirono a imporsi soltanto ai rigori. Nel 2003 con Ancellotti proprio sulla panchina dei biancneri (sic! corsi e ricorsi storici), fu il Milan a battere la Juvenus per 3-2 ai rigori nella finale di Champions. E da allora che i bianconeri non arrivano in finale nella massima competizione europea.

 

Il match Real madrid-Juventus sarà trasmesso a partire dale 20:45 su Canale 5, tuttavia la partita di Champions può essere guardata anche in streaming online gratis. Per farlo basterà collegarsi al portale di Sportmediaset.it. ed anche sull’app Sportmediaset che consente di guardare la gara in questa modalità dal proprio pc, smartphone e tablet.

Loading...
Loading...

1 COMMENT

  1. […] Real Madrid-Juventus, visibile in diretta tv streaming, designerà la seconda finalista di Champions League a Berlino, dove è già approdato il Barcellona che ha eliminato il Bayern Monaco. I bianconeri partono dal 2-1 dell’andata, un risultato positivo ma allo tempo piuttosto scomodo. Agli uomini di Ancelotti basterà un gol per passare il turno, ecco perché la Juventus non dovrà pensare solo a difendersi. Prevedibilmente l’undici bianconero manterrà un assetto piuttosto abbottonato, ma dovrà avere la linea di difesa alta per non farsi schiacciare e giocare coi tre reparti stretti e compatti. L’idea dovrà essere quella di rubare palla a centrocampo, per innescare immediatamente Tevez e Morata, che come all’andata possono far male alla difesa dei blancos non proprio imperforabile. […]