Loading...

“Gesù”, il Messia viene da Torino e ama farsi i selfie con la gente

0
Loading...
Loading...

Gesù Torino Sindone

Negli ultimi giorni a Torino si parla molto del nuovo “Gesù”, un uomo con la barba incolta, capelli lunghi e una tunica bianca, vestito proprio come il Signore. In realtà si tratta di un ragazzo che ha perso il lavoro come montatore, e si è trovato questo nuovo “impiego” a dir poco estroverso. Ha anche una pagina Facebook molto attiva dove “divulga” la sua parola ed i fan sono in continua crescita. Sono molti i post di apprezzamento per la sua iniziativa. Per strada lo riconoscono curiosi e turisti, che non perdono l’occasione per farsi un selfie con il Messia giunto da Torino, o addirittura per abbracciarlo. Di questa iniziativa non sono però molto felici i poliziotti, che lo hanno già fermato per cinque volte.

 

In un post su Facebook il “Gesù” di Torino racconta di essere stato fermato dalle forze dell’ordine, mentre a Piazza Castello stava ascoltando in compagnia di altre persone un gruppo che stava suonando. Ha chiesto ai poliziotti perché lasciavano il motore accesso proprio vicino al concerto, ma loro per tutta risposta gli hanno chiesto stizziti i documenti. Dopo un po’, ritornata la calma, i poliziotti hanno spiegato che dovevano tenere il motore acceso poiché, essendo un luogo a rischio terrorismo con la presenza della Sindone, bisogna essere pronti a intervenire in caso di pericolo.

Loading...
Loading...