Loading...

Coronavirus, variante Delta: perché dobbiamo temerla

0
57
Virologo scienza
Loading...
Loading...

Virologo scienza

Nel Regno Unito la variante Delta del Covid si sta affermando molto velocemente. In particolare i sintomi principali che colpiscono le persone infettate da questa variante sono i seguenti: mal di gola, naso che cola, mal di testa. A spiegarlo è il professor Tim Spector a capo del progetto chiamato Zoe Covid Symptom che che tramite una app registra la sintomatologia descritta da migliaia di persone positive alla variante. Il medico sottolinea che il rischio è proprio quello di sottovalutare i sintomi legati a questa variante in quanto farebbero pensare a un semplice raffreddore e quindi sarebbero indotte ad uscire di casa comunque, diffondendo in questo modo il contagio. Ciò spiega perché si sta diffondendo così rapidamente. I sintomi più comuni invece del coronavirus nelle altre varianti sono perdita dell’olfatto e del gusto, febbre e tosse. L’aspetto positivo è che i vaccini risulterebbero effiacaci anche nei confronti di queste varianti: in questo senso lazienda americana Novavax ha fatto sapere che il suo vaccino è efficace oltre il 90% contro il virus, incluse le sue varianti; la Pfizer ha fiducia nell’efficacia del proprio vaccino nei confronti della variante Delta (B.1. 617. 2), ma lo stesso vaccino potrebbe non coprire le varianti Alfa e Beta (ex sudafricana) secondo la ricerca pubblicata sulla rivista Nature Medicine dall’Università israeliana di Tel Aviv.

In linea geenrale i vaccini sarebbero in grado di far fronte alle varianti in quanto riescono a potenziare l’azione degli anticorpi.

Loading...
Loading...