Loading...

Tragedia su una spiaggia: un uomo annega mentre cerca di salvare dei bambini nonostante non sapesse nuotare

0
7
Luzimara Souza campionessa di serf muore fulminata
Loading...
Loading...

Tragedia su una spiaggia: un uomo annega mentre cerca di salvare dei bambini nonostante non sapesse nuotare. Quando ha sentito i genitori gridare aiuto, “Saïd” non ha esitato un secondo prima di saltare in acqua per salvare i bambini dall’annegamento. Un atto di eroismo che ha pagato con la propria vita. È morto martedì mattina su una spiaggia vicino a Napoli

Luzimara Souza campionessa di serf muore fulminata

Di origine marocchina, quello che tutti hanno soprannominato Saïd si chiamava in realtà Rahhal Amarri e aveva 42 anni. Lavorava da anni come operaio al “Lido dei Gabbiani” a Castel Volturno. Questo martedì mattina, Rahhal stava lavorando quando, intorno alle 9:00, ha sentito delle urla. “Due bambini, di età compresa tra 6 e 7 anni, erano arrivati ​​con i genitori ed erano seduti sul quarto ombrellone in prima fila in riva al mare”, racconta Francesco Pio Russo, bagnino in spiaggia. “Il mare non era particolarmente mosso, ma è sempre un po’ più selvaggio sugli scogli. I bambini sono stati travolti dalla corrente. I loro genitori hanno chiesto aiuto e hanno attirato l’attenzione di Saïd”. Saïd vide che i bambini erano nei guai e si precipitò in acqua senza esitazione.

Secondo l’agenzia Ansa, è riuscito a riportare in salvo uno di loro sulla spiaggia, dopodiché si è tuffato di nuovo in mare per salvare il secondo figlio. Intanto un pescatore, insieme a Francesco, si era tuffato in acqua dagli scogli. Insieme, sono riusciti a riportare il secondo figlio in spiaggia, prima di notare che Saïd stava chiedendo aiuto. “Sono arrivato a lui e lui si è aggrappato a me, ma mi ha trascinato giù”, ha detto Francesco in lacrime. “Ho dovuto lasciarlo alle spalle per andare a prendere la scialuppa di salvataggio, ma a quel punto era già immobile nell’acqua.”

I servizi di emergenza, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, hanno tentato senza successo di rianimarlo. Rahhal “Said” Amarri aveva in programma di tornare da sua moglie e suo figlio in Marocco. Un’autopsia deve ancora rivelare la causa esatta della morte, con i medici che vogliono assicurarsi che non ci fossero altri fattori che avrebbero portato alla morte. I due bambini soccorsi e i loro genitori sono scomparsi subito dopo essere tornati in spiaggia.

Loading...
Loading...