Loading...

Lega Nord a Roma, Salvini attacca Renzi: “Servo sciocco di Bruxelles”

0
459
Loading...
Loading...

La Lega Nord sbarca nell’odiata “Roma ladrona”, un tempo considerata nemico pubblico numero uno. Ma tutto scorre, le cose cambiano e anche le alleanze possono modificarsi. L’obiettivo di Salvini è quello di conquistarsi le simpatie anche dell’Italia del centro e del sud, un tempo bistrattata ma diventata oggi un terreno fertile dove poter attecchire e conquistare voti importanti. A Piazza del Popolo si sono riversati diversi seguaci della Lega, ma anche simpatizzanti di destra.

Salvini ha messo nel mirino Renzi, scaricando una serie di “vaffa” di cui il Presidente del Consiglio è uno dei principali obiettivi: “E’ un servo sciocco di Bruxelles”. Lo striscione “Berlusconi politicamente morto, meglio soli” sancisce la definitiva rottura, ove mai ce ne fosse bisogno, tra la Lega ed il Cavaliere. Sono diversi i punti toccati da Renzi: il no alla guerra in Libia; lotta all’immigrazione; stop all’embargo contro la Russia. Poi il leader del Carroccio fa un’anticipazione per le prossime regionali: “Se FI ci sta, è benvenuta. Se guarda ad Alfano e al ministro dell’invasione clandestina, per noi non si può fare niente”.

La Lega è pronta ad andare da sola alle elezioni regionali forte di un seguito sempre maggiore. Tuttavia c’è stata anche una contromanifestazione che ha marciato sotto la bandiera “Mai con Salvini”. Uno dei partecipanti, secondo quanto riferito da alcuni presenti, sarebbe stato aggredito da un fascista ma le sue condizioni non dovrebbero destare preoccupazioni.

Loading...
Loading...